Una comune iniziativa con la Sezione di Monza

CELLE LIGURE
Domenica 11 maggio ’14 la Sezione di Savona si è incontrata a Celle Ligure con diversi soci della Sezione di Monza per rendere omaggio al Arcangelo San Michele  patrono della cittadina rivierasca ligure oltre che della nostra Specialità.

san Michele

IL patrono in questa cittadina trova dedica in una chiesa, in un labaro, molto suggestivo  ed infine in una “cassa”, lavorazione tipica della tradizione ligure. In quest’ultimo cas la apparizione san michele 2014 106raffigurazione dell’Arcangelo, scultura lignea policroma, autentica opera d’arte, del 1694  dell’artista  genovese Anton Maria Maragliano  recentemente è stata restaurata dagli insulti del tempo e riportata agli originali splendori. Perciò in occasione della ricorrenza religiosa dell’apparizione dell’Arcangelo si è presentata ai paracadutisti monzesi e savonesi l’onore di trasportare la preziosa opera d’arte per le vie apparizione san michele 2014 207anguste della cittadina ligure. Presenti all’iniziativa i paracadutisti monzesi: Pedroni foto1Manuele e Errico Salvatore; i paracadutisti savonesi:  Basuino Antonio,Bellardinelli

foto3apparizione san michele 2014 207apparizione san michele 2014 426Roberto, Bozzo Rocco, Calvi Gilio, Camignani fabio Cappello Aldo, Manconi Carlo, Smanio Agostino, Traversa Massimo.

Il cimento appena concluso ha già gettato le basi per la ricorrenza del 29 settembre.

FOLGORE!!!

Trofeo Giorgio Yves Traversa II edizione

  Novi Ligure 10 maggio 2014

Sabato 10 maggio ’14 sull’aviosuperfice di Novi Ligure e nel comprensorio di questo comune si è svolto il Trofeo  Traversa nella sua seconda edizione. La data di questa edizione non è stata scelta a caso, il  10 maggio del 1998 nei cieli di Groppello, Giorgio Yves Traversa moriva durante una manifestazione di paracadutismo.

trofeo Traversa

Ma veniamo alla cronaca della giornata.

foto1Si sono confrontate  in questa competizione 9 Squadre provenienti dalla I^ e II^ zona e in particolare dalle Sezioni di: Pavia con i paracadutisti inossidabili Lavorca e Pelucchi

Monza con due squadre partecipanti composte dai paracadutisti  Basilico e Colnago, Trezzi e De Giorgio

Verbania con i Locatelli Mario e Alain

Domodossola con Ghisoli e Giuliani

Varese con Gallo e Lucente

Biella e Verbania con Izzo e Anchisi

Torino e Sanremo con con Cabras e Palagifoto2

Savona con Poggio Simone e Poggio Marco

foto4Approntato il primo decollo composto dalle squadre di Varese e Savona, il primo paracadutista, Gallo Giuseppe, poiché centrava il bersaglio con precisone millimetrica si aggiudicava il premio legato alla precisione in atterraggio seguito dal suo coppio Lucente Emmanuele che atterrava a alla distanza di 7,70 metri

foto6Mentre nella stessa prova si sono piazzati al secondo posto con una distanza complessiva di 9, 25 metri la coppia di irriducibili Lavorca/ Pelucchi.  Terza squadra classificata la coppia Basilico/Colnago  con una distanza complessiva di 9,30.

foto7primo posto la squadra di VerLa prova di tiro dinamico interattivo o meglio chiamato S.I.A.T. ha visto aggiudicarsi il bania composta dalla coppia Locatelli Mario/ Locatelli Alain con 64 punti, secondi in tale cimento la squadra di Monza composta dal Ten. Basilico e il par. Colnago con punti 59, terzo piazzamento conquistato dalla squadra di Varese Lucente/ Gallo con punti 55.

foto8La terza prova dove forza, equilibrio e coordinazione dei movimenti sono richiesti per il  superamento degli ostacoli , ha messo in difficoltà più della metà delle squadre partecipanti costringendole al ritiro cioè il percorso di ardimento è stata aggiudicata dalla coppia di Varese Lucente/ Gallo che ha concluso il giro, irto di ostacoli, in 23 minuti . Seconda squadra classificata quella composta ,da Mario Izzo e Anchisi Alex rispettivamente delle sezioni di Biella e Verbania. Sebbene questa alla loro prima partecipazione ha dato mostra di buone capacità atletiche concludendo il percorso in 34 minuti. Terza squadra la coppia composta da padre e figlio della Sezione di Verbania che hanno concluso in 40 minuti. Altra squadra che è riuscita a concludere il percorso la foto11 foto12coppia di Monza Trezzi e De Giorgio in 55 minuti. Le altre squadre, per diversi motivi, chi per la fatica, chi per trovare impedimenti in movimenti inusuali, chi per confrontarsi con una dimensione inedita del vuoto ( il percorso prevedeva passaggi al di sopra dei 20 metri) hanno preferito gettare la spugna. A queste vanno tutti gli incitamenti a proseguire e

foto13 foto14 foto15presentarsi nuovamente  alla prossima edizione più agguerriti e preparati.

Dimenticavo il Trofeo è stato assegnato  alla squadra che si è aggiudicata due delle tre prove complessive cioè la coppia  di Varese!!!

La coppia Gallo/ Lucente è la squadra  ammazza gare, abbonata oramai da diverso tempo ai primi posti delle classifiche, è tempo che si formi una squadra in grado di metterla in difficoltà!

foto19

In calce a queste breve riassunto del Trofeo voglio esprimere i miei ringraziamenti alle persone che hanno reso possibile,per una sezione piccola come la nostra, questo evento di confronto agonistico tra paracadutisti:

al paracadutista  Robbiano Fabio Segretario della Sezione

al paracadutista Gavarone Marco Vicepresidente della Sezione

al paracadutista Gulli Marco Direttore Tecnico della Sezione

al paracadutista Traversa Massimo Economo della Sezione

al paracadutista Galeotti Massimo della Sezione di Casale Monferrato

al paracadutista  Penone Alessandro della Sezione di Casale Monferrato

 

FOLGORE!!!

par.Camignani Fabio

2^TROFEO GIORGIO YVES TRAVERSA TRENTENNALE SCUOLA DI PARACADUTISMO DI NOVI LIGURE

La Sezione di Savona, in collaborazione con la Sezione di Pavia e il Paraclub di Novi Ligure  indicono il

2° TROFEO GIORGIO YVES TRAVERSA

TRENTENNALE SCUOLA DI PARACADUTISMO DI NOVI LIGURE

Gara a squadre riservata a tutti gli iscritti appartenenti all’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia,  al personale in servizio e quiescenza delle Forze Armate Italiane , alle Forze dell’Ordine regolarmente iscritti all’associazione.

 

trofeo Traversa

 Intendimento
Rinsaldare la collaborazione e i vincoli di cameratismo tra il personale dei Reparti in servizio e il personale in congedo, affluito nella Associazione. Mantenere addestrati i partecipanti all’aviolancio con materiale militare, alle tecniche alpinistiche; affinché gli iscritti all’Associazione mantengano le capacità d’inserimento nelle nelle forze di Completamento dell’Esercito Italiano.

 Requisiti di partecipazione
Quelli ordinariamente prescritti per la partecipazione all’attività aviolancistica sotto controllo militare ANPd’I. (requisiti temporali al lancio, copertura assicurativa, visita medica).
Detta documentazione implementata libretto dei lanci e dalla  liberatoria a firma del proprio Presidente di Sezione o chi ne fa le veci, dovrà essere esibita in originale al momento dell’iscrizione.
La partecipazione è a squadre, composte da 2 elementi preventivamente designati.

 Tipologia della competizione 

A)  n. 1 esercitazione di aviolancio FV
B)  percorso d’ardimento a tempo
C)  gara di tiro dinamico interattivo (S.I.A.T) con arma lunga e  corta  

Uniforme di gara
Uniforme da lancio e/o combattimento policroma attualmente in uso, senza armamento anche per il personale in servizio, eventualmente presente.